Calcio Dnb / Quinta sconfitta, il Locarno non sa proprio quali pesci pigliare

Calcio Dnb / Quinta sconfitta, il Locarno non sa proprio quali pesci pigliare
Sterilità del reparto offensivo, sempre a quota tre goal dall’inizio della stagione, ed abulia in campo: senza esito la trasferta a Delémont. Conseguenze: ultimo posto… confermato, tattiche da sottoporsi a revisione, problemi irrisolti.

Dolenti: non nei giocatori, che non si può credere si siano improvvisamente imbrocchiti tutti quanti, ma negli schemi sta il problema generale del Locarno incappato oggi nella quinta sconfitta su sette gare della stagione calcistica cadetta 2010-2011. Negli schemi ossia nel manico, nelle direttive, nelle scelte tattiche; nemmeno la disponibilità di Mariano Angel Hassell (nella foto) e di Francisco Aguirre come coppia d’attacco è servita a sbloccare una squadra che pare malinconica nell’approccio alla gara, tanto da lasciare tre punti sul campo del Delémont e da ritrovarsi ultima in graduatoria.

Faranno osservare gli ormai non molti tifosi dei verbanesi: in verità, ad arare il fondo della classifica siamo ormai abituati. Si replica: quantomeno le “vecchie” squadre, quale che fosse la guida tecnica, un po’ di “animus pugnandi” avevano, e poi i goal arrivavano almeno quando ciò si rendeva necessario, semmai lasciavano a desiderare l’impostazione della difesa ed il filtro a centrocampo. Ora, situazione opposta: mai la retroguardia del Delémont - tra le peggiori del torneo, 13 i goal al passivo - è stata seriamente impensierita questo pomeriggio, e per conseguire il massimo beneficio gli uomini di Philippe Rossinelli hanno potuto far tesoro di una punizione battuta da Johnny Szlykowicz al 69.o, quando Davide Morandi aveva già speso due cambi forse nell’illusione di ottenere egualmente un pareggio. Tardivo l’ingresso di Igor Mijatovic al posto di Ermin Alic, tardiva anche la reazione ospite. Davvero un brutto pomeriggio, un pomeriggio di quelli che conducono a serie riflessioni. Se ne suggerisce una, sulla base delle statistiche: dicono qualcosa le sole tre reti realizzate sinora?

Il tabellino - Delémont-Locarno 1-0 (0-0). Reti: 69.o, Johnny Szlykowicz (Delémont). Delémont: Beat Weber; Kevin Steinmann, Anthony Sirufo, Muharrem Xhaqku, Patrick Ochs; Macio Carlos Barbosa (dall’82.o, Jimmy Kollar), Josip Budimir, Olivier Baudry (dal 64.o, Cédric Hulmann), Johnny Szlykowicz; Garry Germann (dal 64.o, Kadri Hamzai), Michaël Rodriguez (a disposizione Lauren Bruat, Aurélien Chappuis); allenatore Philippe Rossinelli. Locarno: Miodrag Mitrovic; Saulo Decarli, Fulvio Sulmoni, Issaga Diallo, Rachid Mekheldi; Andrea Maccoppi, Ermin Alic (dall’82.o, Igor Mijatovic), Mirko Facchinetti (dal 61.o, Vladan Milosevic), Antonio Marchesano (dal 61.o, Stefano Milani); Mariano Angel Hassell, Francisco Aguirre (a disposizione Mario Lucic, Gianluca Pusterla, Steven Petrovic, Vladan Milosevic, Luca Spini, Igor Mijatovic); allenatore Davide Morandi. Arbitro: Jérôme Laperrière. Assistenti di linea: Bruno Zurbrügg, Vital Jobin. Espulsi: nessuno. Ammoniti: 56.o, Mirko Facchinetti (Locarno); 81.o, Ermin Alic (Locarno); 91.o, Saulo Decarli (Locarno). Spettatori: 1‘650.

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry