Balerna: un corpo sulla linea ferroviaria, incidente o suicidio?

Balerna: un corpo sulla linea ferroviaria, incidente o suicidio?
Il cadavere di una persona sarebbe stato individuato stamane, intorno alle ore 7.00, in prossimità della stazione ferroviaria di Balerna, lungo la linea tra Chiasso e Lugano. Scarne le informazioni ufficiali, per il momento assenti i riscontri da parte degli uomini della Polcantonale e della Polscientifica. Non è noto se l’episodio, dal quale sono derivati disagi di una certa rilevanza per ciò che riguarda il traffico passeggeri ed il traffico merci, sia da ricondursi ad un atto volontario oppure ad un incidente.

Commenti

purtroppo...

Concordo pienamente ,spiritualità non è una panacea universale ma una scelta di vita alternativa che la suprema legge del LIBERO ARBITRIO impedisce di essere imposta. Nella mia modesta esperienza professionale solo qualche volta , con tanto amore , si riesce ad aiutare qualcuno a fare la scelta di lasciare la via larga e diffusa dell'autodistruzione ed imboccare quella più stretta e difficile della SPIRITUALITÀ.
COGNITOR R + C.

(3)

La persona afflitta da questo stato d'animo non sa dare una spiegazione a questo male,da alcuni definito cancro dell'anima,sicuramente potrà trovare la causa scatenante ma non il vero motivo. Riflessioni negative dettate dal tempo cupo che non aiuta ad avere un pensiero positivo.

spiegazioni...

Ce ne sono tante ,soluzioni molto meno.Già Freud spiegava che quando l'Eros è "impedito" a poco a poco Tanatos impera fino alla conclusione.La via spirituale consiste non nel combattere Tanatos che va quasi accettato ma nel ripristinare il flusso dell'Eros.
COGNITOR R + C

(2)

. Il pensiero negativo, attira le negatività. L’importante è sicuramente cercare di vedere ancora la luce in fondo al tunnel o almeno sperare che ci sia. Quando perdi questa speranza allora nessuno probabilmente ti può più aiutare. Il maldivivere e' uno stato d'animo, un pensiero,un fantasma che aleggia intorno alle persone depresse e le stringe in una morsa soffocante. Si perde interesse per ogni cosa,l'insoddisfazione generale invade l'anima e lascia il posto ad un deserto arido che spazza via ogni piccola emozione

...negatività..

Questa non è una risposta ma l'espressione di un perfetto accordo che può soltanto sottolineare gli opposti ,quello della negatività che conduce fatalmente ad una triste fine ,quello della Luce che fa scoprire FEDE ,SPERANZA ,AMORE ,che conducono gradualmente ad una rinascita ad una nuova vita da spendere nel segno della riconoscenza.
COGNITOR R + C.

forse suicidio...

Può capitare di pensare al proprio futuro immaginandonsi in un tunnel con due sole scelte: una soluzione specifica, quasi una magia, oppure la cessazione di tutto: il suicidio. Non è necessariamente il desiderio di morte, ma una cessazione del flusso delle idee, come la completa cessazione del proprio stato di coscienza e dunque risoluzione del dolore psicologico insopportabile. In questi termini, il suicidio si configura come la soluzione perfetta per le angosce insopportabili della vita. Forse non è stato un suicidio, ma abitando vicino ad i binari del treno ne ho già vissuti alcuni. Difficile per quelli che restano, forse meno per quello che ha desiderato questa liberazione.

suicidio...

Evento col quale spesso la mia professione mi ha confrontato qualche fortunata volta con felice soluzione alternativa tal'altra con un lutto da condividere.
Su una delle rette non ci sono alternative sull'altra ,quella della spiritualità,della continuità della coscienza è solo un problema rimandato e cercare di trovare alternative magari facendosi aiutare qualche volta può essere una via d'uscita veramente felice.

COGNITORR + C

Purtroppo

non sempre tutto è risolvibile con la spiritualità, non ha effetti taumaturgici, non è un toccasana per tutti. Chi crede ha il dono della fede e la fede incondizionata è un dono che rispetto, ma purtroppo non è la SOLUZIONE per tutti. Ho avuto alcune persone molto vicine a me che si sono suicidate. Non avevo capito che avevano bisogno di aiuto perchè, pur capendo che in loro albergava un certo malessere, non avevo capito che fosse così profondo il loro mal di vivere. Spesso il mal di vivere ho incontrato, lo dice anche Montale in una sua poesia. Uscirne è diffile, a volte ti trovi a percorrere un periodo della tua vita nel quale ti sembra che tutto ti caschi addosso

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry