Motori / “Tcr series”, Hungaroring nemico di Stefano Comini

Versione stampabileVersione PDF
Motori / “Tcr series”, Hungaroring nemico di Stefano Comini
Tutto da rifare. Giunto all'“Hungaroring” di Budapest con il primato nella classifica generale delle “Tcr international series” (motori, ruote coperte, sesto appuntamento stagionale su 10 tappe), il ticinese Stefano Comini rifluisce nella pattuglia degli inseguitori dopo un “week-end” da mandarsi agli archivi senza ripensamenti e, semmai, con la consapevolezza dell'avere un credito con la buona sorte: anche a causa della zavorra supplementare da 30 chilogrammi (aggravio da regolamento a causa dei... troppi successi conseguiti sino ad ora), zero punti nelle qualificazioni, zero nella prima gara con piazzamento nelle retrovie a causa di un contatto subito da Dusan Borkovic già al secondo giro, uno nella seconda prova dopo battaglia con Rob Huff e Mat'o Homola, entrambi messi alle spalle sulla volata per un 10.o posto in ogni caso insoddisfacente. Qualche volto nuovo in sfida, e valga per tutti il bottino di 31 punti (compresi i cinque come miglior pilota nelle qualificazioni) raccolto da Norbert Michelisz schieratosi come scudiero del 18enne Attila Tassi, ora capolista grazie alla doppia vittoria (25 più 25 punti, cui sono da aggiungersi i tre ottenuti nel pre-gara); al sorpasso di Stefano Comini anche Roberto Colciago (un quarto ed un quinto posto) e Jean-Karl Vernay (miglior risultato il gradino più basso del podio nella prima prova); in riavvicinamento Pepe Oriola, quinto e secondo. Fra tre settimane l'evento ad Oschersleben, in Germania, prima dell'avventura tra Thailandia, Cina ed Emirati arabi uniti. La classifica (prime posizioni): Attila Tassi 151 punti; Roberto Colciago 145; Jean-Karl Vernay 138; Stefano Comini 126; Pepe Oriola 109; Dusan Borkovic 82; James Nash 74.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Ultimi commenti

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry