Scontri dopo Lugano-Zurigo: un ferito, ricercati i responsabili

Versione stampabileVersione PDF
Scontri dopo Lugano-Zurigo: un ferito, ricercati i responsabili
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.55) Porta pessime notizie nel segno dell'ordine pubblico la “prima” effettiva a domicilio del Lugano 2017-2018 nella stagione del calcio di Divisione nazionale A, non potendosi considerare atto compiuto il confronto di sabato 29 luglio con il San Gallo: all'esterno dello stadio di Cornaredo, intorno alle ore 20.57 ovvero dopo la partita Lugano-Zurigo conclusasi sullo 0-0, esponenti di opposte tifoserie hanno incominciato ad insultarsi, a quanto pare - fa fede una nota-stampa di fonte Polcantonale - su provocazione di tifosi della squadra di casa che sono entrati in azione a ridosso della caserma dei Pompieri in via Trevano. Non risulta che il gruppo dei sostenitori dello Zurigo, di rientro verso la stazione Ffs sotto scorta di agenti, sia stato raggiunto da oggetti o colpito da terzi; scontri hanno tuttavia avuto luogo tra effettivi di un distaccamento antisommossa e quanti stavano cercando di portare le tifoserie a contatto. Durante l'intervento delle forze dell'ordine, un tifoso è rimasto ferito - probabilmente da un proiettile di gomma partito dall'arma di un poliziotto - ed è pertanto stato trasportato al “Civico” per le cure del caso. Inchiesta penale in corso su quanti hanno preso parte ai tafferugli; controlli sono già stati effettuati per l'identificazione dei responsabili delle violenze.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry