Seggio in Consiglio federale, al Plr decidono di non decidere

Versione stampabileVersione PDF
Seggio in Consiglio federale, al Plr decidono di non decidere
Doccia fredda oggi su Ignazio Cassis, consigliere nazionale Plr in linea di candidatura alla successione di Didier Burkhalter nel Consiglio federale: l'esponente ticinese rimane sì in lizza, ma nessuno dei suoi avversari dichiarati - vale a dire Pierre Maudet ed Isabelle Moret - è stato scartato dal gruppo dei pretendenti durante la selezione svoltasi a Neuchâtel. La proposta alle Camere federali, come da esito di votazione interna a margine ridottissimo, è pertanto formulata nei termini del “tricket”, che per motivi di probabile frammentazione dei consensi pare destinato a portare scarsa acqua alla causa di Ignazio Cassis, già sotto tiro in quanto considerato troppo esposto a favore delle Casse malati. A 19 giorni effettivi dal voto in aula, i tre esponenti politici - com'è noto, due parlamentari a Berna ed un consigliere di Stato a Ginevra - andranno ora a cercare consensi durante le audizioni davanti ad esponenti di altre forze politiche.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry