Addio a Norman Hewitt, inventò il “Blues to bop” a Lugano

Versione stampabileVersione PDF
Addio a Norman Hewitt, inventò il “Blues to bop” a Lugano
All'età di 74 anni si è spento ieri a Londra - e la notizia sta circolando ora sui “network” sociali elvetici, destando commozione e cordoglio - il docente Norman Hewitt, storico insegnante di lingua inglese nel sistema liceale a Lugano e che legò nome e fortune all'ideazione del “Blues to bop”, evento prossimo alla 30.a edizione. Norman Hewitt, personaggio dal vasto giro di rapporti personali, godeva di uno “status” invidiabile tra i professionisti del blues e del jazz, che gli riconoscevano - celebre in tal senso un apprezzamento venuto da Riley “B.B.” King - un'attitudine gioiosa e coinvolgente oltre che l'eccellente competenza soprattutto sul periodo contemporaneo, da lui frequentato con assiduità ed a costo di viaggi interminabili per concerti ed interviste; impegno ben ripagato al momento di formulare i cartelloni per il “Blues to bop” di cui Norman Hewitt aveva mantenuto la direzione artistica, insistendo tra l'altro per lo sviluppo della manifestazione al di fuori di Lugano; non rare le uscite (Bellinzona e San Vittore nel Canton Grigioni per stare agli ultimi appuntamenti) in cui lo stesso Norman Hewitt assumeva un ruolo da testimone e narratore per introdurre spettacoli di artisti dalla notorietà magari non eccelsa perché poco avvezzi alle luci dei circuiti “mainstream”.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry