Chiasso, sospetti fiancheggiatori dell'Isis tra gli asilanti: due in manette

Versione stampabileVersione PDF
Chiasso, sospetti fiancheggiatori dell'Isis tra gli asilanti: due in manette
Sono due sospetti fiancheggiatori del terrorista islamico Ahmed Hannachi (nella foto), tunisino 29enne dalla quasi certa adesione all'Isis ed ucciso domenica 1.o ottobre dalle forze dell'ordine francesi davanti alla stazione Saint Charles di Marsiglia dopo che aveva accoltellato a morte due ragazze, i soggetti tratti in arresto la notte scorsa al “Centro richiedenti asilo” in Chiasso. Come anticipato dai colleghi di “TeleTicino”, entrambi gli uomini hanno circa 30 anni e sono connazionali di Ahmed Hannachi; l'ingresso in territorio svizzero, avvenuto pochi giorni or sono, è da considerarsi come un mero tentativo di sfuggire alla morsa che si stava stringendo al collo dell'uno e dell'altro, pendendo su di loro un mandato internazionale di cattura proprio per la presunta collaborazione nell'attentato di inizio mese. Entrambi gli uomini sono stati prelevati ed affidati ad effettivi della Polizia federale. Per la cronaca: a Ferrara, dove si era rifugiato approfittando dell'ospitalità di un amico, appena poche ore prima era stato arrestato Anis Hannachi, 25 anni, uno dei fratelli di Ahmed Hannachi. La posizione di Anis Hannachi, che per sviare gli inquirenti sulle sue tracce aveva tentato di declinare false generalità e di dichiararsi cittadino di altro Paese del Nordafrica, viene valutata con attenzione: accertata infatti l'avvenuta radicalizzazione pro-Isis, non è da escludersi l'ipotesi secondo cui Ferrara fosse solo una tappa di emergenza nella fuga sulla rotta verso la Svizzera o verso il Nordeuropa.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry