Sospetto furto di valori, in manette gestore di un “caveau”

Versione stampabileVersione PDF
Sospetto furto di valori, in manette gestore di un “caveau”
Di certo, una denuncia era pendente. Di più: sulla testa dell'uomo gravava un mandato di arresto della magistratura ticinese. Ha tuttavia contorni indefinibili, e non a caso gli accertamenti di inchiesta sono in corso con ragionevole margine dubitativo nel segno della presunzione di innocenza sino ad eventuale constatazione comprovata, l'arresto effettuato l'altr'ieri al valico di Chiasso, dove è finito in manette un 48enne cittadino svizzero con residenza in provincia di Milano: il soggetto, che risulta essere gestore di un deposito per valori ubicato in Ticino, è sospettato dell'impossessamento di grosse somme di denaro a danno di un cliente, e ciò proprio all'interno del “caveau” di cui l'uomo è responsabile. Operazione condotta da effettivi delle Guardie di confine, che hanno intercettato il 48enne in uscita verso l'Italia, e dai colleghi della Polcantonale; il solo furto, al momento, come ipotesi di reato nel “dossier” di cui è titolare la procuratrice pubblica Anna Fumagalli.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Ultimi commenti

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry