Vino e cibo nell'era dell'“e-commerce”, a Lugano un convegno

Versione stampabileVersione PDF
Vino e cibo nell'era dell'“e-commerce”, a Lugano un convegno
Un utente di InterNet su cinque, su suolo elvetico, acquista beni alimentari su tutta la gamma (compreso dunque il vino): tale il responso di un'indagine - con riscontri su base annuale al 31 dicembre 2016 - compiuta dagli specialisti dell'osservatorio “NetComm Suisse”, copromotori della conferenza “E-commerce meets wine & food” in calendario per giovedì 19 ottobre all'“Auditorium Ubs” in Manno. Cifre notevolissime, trattandosi - e citiamo - di “circa 940'000 tra i 4.7 milioni di acquirenti “online” in Svizzera”, tra l'altro a media di 444 franchi “pro capite”, quand'invece in Europa, sempre nel corso del 2016, acquisti di cibo o bevande per tramite delle piattaforme informatiche hanno avuto luogo per mano di soli 36 milioni di consumatori. Evento in collaborazione con i responsabili del “Centro competenze agroalimentari Ticino”; inizio ore 9.00, a seguire interventi della durata tra i 15 ed i 25 minuti per voci di vari attori sulla scena quali Carlo Terreni (direttore generale della “NetComm Suisse association”), Julius Ilg ed Anthony Vaslin (per la piattaforma www.ricardo.ch), Silvia Pereira (per la “PepsiCo incorporated”), Jean-Claude Luvini (per la ticinese “Masaba coffee Sagl”) ed altri; conclusione ore 16.00 circa; supplemento di interesse per la sfida finale tra “start-up” innovative nel comparto.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Ultimi commenti

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry