Trasporti pubblici gratis in caso di smog, secca bocciatura

Versione stampabileVersione PDF
Trasporti pubblici gratis in caso di smog, secca bocciatura
I ticinesi non godranno di trasporti pubblici gratuiti (che gratuiti non sarebbero a tutti gli effetti, perché in ogni caso pagati dal contribuente) nei giorni ovvero nei periodi dell'anno in cui abbia luogo il superamento dei limiti legali delle polveri fini (Pm10): tale il responso di una larga maggioranza del Gran Consiglio, oggi, in risposta ad una mozione che era stata presentata a febbraio da Massimiliano Arif Ay per il Partito comunista. Fabio Badasci (Lega dei Ticinesi) l'estensore del rapporto commissionale le cui conclusioni erano state contrarie al testo dell'atto parlamentare; 46 i favorevoli (in linea di massima, liberali-radicali, pipidini, leghisti ed esponenti della Destra) al rapporto stesso, 20 i contrari (socialisti, Verdi, il citato Massimiliano Arif Ay, Matteo Pronzini per il Partito comunista, Germano Mattei per “MontagnaViva”); cinque gli astenuti.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry