Malversazioni all'Hockey club Lugano, cacciato un dipendente

Versione stampabileVersione PDF
Malversazioni all'Hockey club Lugano, cacciato un dipendente
Un dipendente dell'Hockey club Lugano è stato messo alla porta ed allontanato dagli ambienti societari, ed indagini interne sono in corso al fine di determinare l'entità del problema emerso, sulla scorta di malversazioni perpetrate nel contesto della gestione e della vendita di abbonamenti e biglietti per il campionato di hockey di Lega nazionale A. La notizia, in gran parte anticipata nell'edizione odierna del settimanale “Il caffè”, trova riscontro in una nota-stampa diffusa a cura dei vertici bianconeri, che tuttavia negano l'adozione di provvedimenti - o di “inviti all'interruzione del rapporto di lavoro” - circa altra figura nell'organico. “Logicamente avviate le necessarie verifiche per individuare origine e causa delle discrepanze (...) emerse recentemente nell'àmbito delle (...) analisi sul numero di biglietti ed abbondamenti venduti... I primi riscontri ci hanno portato a separarci da un collaboratore in ragione delle divergenze sulle modalità operative poste in essere da quest'ultimo... (Confermata invece, ndr) la bontà dell'attività svolta da tutti gli altri collaboratori... Soltanto al termine delle verifiche in corso, se del caso, potremo intraprendere altri passi a tutela dei nostri interessi e di tutta la famiglia bianconera”.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry