Malversazioni all'Hockey club Lugano, scatta l'inchiesta penale

Versione stampabileVersione PDF
Malversazioni all'Hockey club Lugano, scatta l'inchiesta penale
Come previsto ed anticipato dal “Giornale del Ticino”, avrà risvolti penali la vicenda delle malversazioni che un collaboratore - ora messo alla porta - della “Hockey club Lugano Sa” avrebbe commesso con una gestione per così dire “disinvolta” delle attività di biglietteria, con riferimento sia ai tagliandi per singole partite sia agli abbonamenti alla stagione 2017-2018 della prima squadra. L'inchiesta è nelle mani di Fiorenza Bergomi, capoprocuratrice al ministero pubblico in Lugano, e prende spunto - come indica una scarna nota diffusa nel pomeriggio - dalle “notizie apparse sulla stampa”; il procedimento è pertanto “volto a verificare l'esistenza (...) della commissione di reati penali”. Indiscrezioni suggeriscono che l'uomo avesse occasionalmente posto in atto un sistema tale da permettere la registrazione di singoli incassi inferiori rispetto al controvalore effettivo - e, quindi, al corrispettivo acquisito - dei tagliandi venduti. Per parte loro, i vertici della società proseguono nell'indagine interna.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry