Filo di nota / Ed Enrico Mentana (non) si scoprì... compagno ticinese

Filo di nota / Ed Enrico Mentana (non) si scoprì... compagno ticinese
Sfida sui ritmi, iersera a “Politicamente scorretto” sulla prima rete della Rsi già catodica, tra Nicolò Casolini conduttore ed Enrico Mentana ospite. Opportuna la scelta di evitare la triste formula del giornalista che intervista il giornalista su questioni pertinenti al giornalismo; il dialogo si è infatti diretto sui binari della memoria, primario esito la rivelazione di una solida conoscenza della Svizzera di lingua italiana da parte dello stesso Enrico Mentana. Formidabile il ricordo della pubblicità televisiva “Pfister” ai tempi della “Cà rossa”, delle gite a Lugano per l'acquisto di radioline a prezzi invidiabili, di località visitate e che forse sfuggono anche a qualche residente. Senza fronzoli - e, per questo, più che mani umano - l'incontro con Renzo Balmelli, già storico corrispondente da Zurigo, sull'onda di una conoscenza reciproca risalente al 1988 in quel di Mosca. Quando l'uno ancora votava, e l'altro anche, entrambi in quota socialista: ecco, l'unica ciliegina mancata sulla torta. Per caso?
pizza piazza locarno
casa riazzino
lugachange
badante
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry