Calcio Dnb / Denuncia da Chiasso: «Hanno tentato di corromperci»

Calcio Dnb / Denuncia da Chiasso: «Hanno tentato di corromperci»
Soldi in cambio di “aggiustamenti” dei risultati delle partite: così alcuni giocatori rossoblù che ai dirigenti della società hanno riferito di essere stati avvicinati da soggetti terzi. Terzi, ma non ignoti: ci sarebbe anche un ex-agonista ottimo frequentatore dei campi ticinesi...

L'ombra dei risultati “aggiustati”, in questo caso per alterazione primariamente da collegarsi con il mondo delle scommesse anziché con benefici per la posizione in classifica di questa o di quella squadra, torna ad allungarsi sul calcio svizzero, già investito in pieno dalla storica vicenda avviatasi una diecina di anni or sono e decollata - si fa per dire: nessuno volle andare a fondo nelle indagini, chi avrebbe potuto farlo fu scippato delle competenze inquirenti, il movimento pedatorio scelse nel frattempo di autoassolversi - nel giugno 2011. Alcuni giocatori del Chiasso, compagine militante nella cadetteria, hanno infatti informato la dirigenza rossoblù di essere stati avvicinati nei giorni scorsi da soggetti terzi per quello che viene definito come un “tentativo di manipolazione delle gare di campionato”; per parte loro i responsabili della società hanno sporto denuncia sia al ministero pubblico (per quanto eventualmente pertinente alla sfera penale, una volta che i fatti saranno stati accertati) sia agli organi preposti della Federazione, ribadendo nel contempo di essere intenzionati a “difendere la propria onestà morale e la propria onestà sportiva in ogni occasione”. Uno degli autori del tentativo di corruzione, stando a quanto fatto trapelare dai vertici del “Football club Chiasso”, viene proprio dal mondo del calcio in quanto ex-agonista, e tra l'altro con esperienze sui campi del Ticino.

Fatta eccezione per il Wohlen - la cui scomparsa dalla scena del calcio professionistico è preannunciata dalla mancata richiesta della licenza per la stagione 2018-2019 - ed anzi proprio in ragione della futura assenza del Wohlen, tutte le squadre militanti nella cadetteria sono in una botte di ferro quali che siano i loro prossimi risultati; tre sole (ma una resta strafavorita e gode di ampio margine di vantaggio) nutrono speranze di promozione; a sensazione, il condizionamento delle partite sarebbe pertanto più probabile in funzione del risultato “ad effetto” e funzionale al lucro in attività di scommessa. Auspicabile un séguito credibile, almeno stavolta, alle denunzie presentate; anche se, nel caso di ex-tesserati, alla “Swiss football league” poco o nulla possono.

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry