Tutto come da logica: bocciata “no Billag”, prelievo Iva esteso fino al 2035

Tutto come da logica: bocciata “no Billag”, prelievo Iva esteso fino al 2035
Oggettivamente senza storia, al punto da indurre a pensare (e così non è) che per settimane ed anzi per mesi la battaglia sia stata combattuta sul nulla, l'odierno esito della votazione sull'iniziativa “no Billag”: contrari - ovvero sostenitori dello “status quo” - al 71.6 per cento sul piede di 2'098'139 schede, favorevoli al 28.4 per cento sul piede di 833'630 schede. L'iniziativa è stata respinta in tutti i Cantoni; per quanto riguarda il Ticino, 92'851 i contrari, 48'881 i favorevoli. “Sì” in larghissima misura, e questo era dato previsto tanto di più in totale assenza di campagna da parte dei contrari, sul nuovo ordinamento finanziario ovvero la conferma sino al 2035 del prelievo dell'Imposta federale diretta e dell'Imposta sul valore aggiunto da parte della Confederazione: 2'357'915 i favorevoli, 445'417 i contrari, 84.1 contro 15.9 per cento; per quanto riguarda il Ticino, 113'840 i favorevoli, 21'281 i contrari.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry