“Forza” il divieto di entrata, nigeriano arrestato sulla A13

“Forza” il divieto di entrata, nigeriano arrestato sulla A13
In linea di massima, aveva l'intenzione di arrivare nel cuore dell'Europa, e quella di salire su un pullman turistico a lunga percorrenza gli era sembrata idea brillante; peccato, per lui, che nel viaggio da Milano alla Germania fosse previsto il transito in territorio svizzero, e che qui gli fosse stato intimato da tempo un divieto di entrata. Un 38enne nigeriano - domicilio non noto, precedenti in corso di esame - è stato fermato ed arrestato ieri (di questo pomeriggio l'informativa dal portavoce della Polcantonale Grigioni) per infrazione alla Legge federale sugli stranieri, con automatica denuncia al ministero pubblico in Coira e trasferimento all'Ufficio migrazione-diritto civile per l'immediata espulsione dal territorio confederale; il soggetto era per l'appunto uno dei 18 passeggeri a bordo di un “Flixbus” incappato nell'operazione di controllo del traffico che era stata programmata dai vertici della Polcantonale Grigioni, con l'apporto di colleghi della Polcantonale Ticino, all'area di servizio “Campagnola” lungo la A13, direzione nord. All'esame dei documenti la scoperta e l'immediato avvio degli accertamenti; il bus è ripartito regolarmente.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry