Bellinzona: cassero precipita dall'alto, uccisi due operai

Bellinzona: cassero precipita dall'alto, uccisi due operai
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.35) Tragedia questo pomeriggio, in territorio comunale di Bellinzona quartiere Camorino, sul cantiere della A2 per la posa di ripari fonici: due operai, entrambi cittadini italiani alle dipendenze del consorzio “Condotte-Cossi costruzioni”, sono morti dopo essere stati investiti in pieno da un cassero in legno che era in corso di allocazione per la base del manufatto. L'incidente poco prima delle ore 13.30; inutili i soccorsi portati dal personale della “Croce verde” e da una squadra della “Rega” intervenuta per l'elitrasporto dei due uomini verso l'ospedale. In corso gli accertamenti sulla dinamica dell'episodio; a primo riscontro, il cassero - lunghezza 10 metri, altezza 2.5 metri - sarebbe scivolato proprio nel momento in cui gli operai si trovavano sulla perpendicolare dell'oggetto. Le vittime, come riferiscono fonti della Polcantonale, sono un 36enne soggiornante in Riviera ed un 25enne soggiornante nel Bellinzonese; da fonti italiane le identità, Oscar Fascendini da Verceia (Sondrio) il 36enne, Carlo Venini da Sondrio il 25enne. Le attività di cantiere sono state sospese. Richiesto l'intervento del “Care team Ticino” per l'assistenza psicologica alle maestranze.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry