Esami finali con l'“aiutino”, sospetti e sanzioni draconiane in vista

Esami finali con l'“aiutino”, sospetti e sanzioni draconiane in vista
Denuncia da un istituto professionale: qualcuno avrebbe fatto il furbo alla sessione di giugno per l'attestato federale di capacità per gli impiegati di commercio. Inchiesta in corso, possibile risvolto in sede di ministero pubblico.

Altro che le mezze risatucce (l'idea era buona, la pellicola fu deboluccia, la serie tv risultò atroce) di “Immaturi”, quando nel compromesso filmico un'intera classe di ex-giovani si ritrova a dover riaffrontare la maturità, 20 anni più tardi, perché quel titolo di studio non vale un accidente essendo stato conseguito con vizio burocratico. Stavolta l'autorità di controllo non c'entra nulla, se non come possibile danneggiata in quanto istituzione, mentre pare proprio che vari studenti abbiano cercato - o fortunosamente trovato, chi sa mai - uno di quegli “aiutini” che trasformano in una passeggiata il temutissimo esame finale di tirocinio. Denuncia giunta oggi dal Dipartimento cantonale educazione-cultura-sport, dopo indicazioni ed informative giunte dall'apposita commissione cantonale di esame - si sta parlando dell'atto finale all'attestato federale di capacità come impiegato di commercio - cui si erano indirizzati con scrupolo i responsabili di una scuola professionale sull'esito della sessione di giugno.

L'ipotesi da sospetto: qualcuno avrebbe avuto tra le mani in anticipo i testi di esame. Oh, sospetto soltanto; ma le verifiche, nel contesto del dispositivo dipartimentale di vigilanza, stanno procedendo a ritmi intensi tanto che da Palazzo delle Orsoline partirà un'informativa al ministero pubblico. Esiti possibili: a) il nulla di fatto (probabilità bassine, neh); b) riscontri di irregolarità, ed in tal caso sia le note ottenute dagli studenti “furbetti” sia i titoli conseguenti rischiano di essere “rimessi in discussione”, più banalmente presi e fatti passare nel tritadocumenti. Suggerimento, senza previa richiesta di autorizzazione a palazzo: chi abbia sgarrato, magari dopo annata scolastica dai risultati infimi ed esame prodigiosamente salvifico, alzi il telefono e si autodenunci. Potrebbe scapparci una seconda opportunità, nelle forme di una nuova sessione di esame. Potrebbe.

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry