Bisarca a fuoco sul Piottino, gravi danni. Inchiesta sulle cause del rogo

Bisarca a fuoco sul Piottino, gravi danni. Inchiesta sulle cause del rogo
(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 20.09) Dramma sfiorato stamane alla galleria della A2 tra Faido e Quinto, direzione nord. In salvo il conducente, un 48enne italiano; nessuna conseguenza fisica per terzi. Distrutti camion e rimorchio, da verificarsi le condizioni dell'infrastruttura.

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 20.09) Non ci sono feriti. Non ci sono intossicati. Ci sono danni materiali ingenti, sì, ma limitati al veicolo che era in transito ed alle sette auto trasportate; per le verifiche su eventuali problemi alle infrastrutture, si immagina, serviranno vari giorni. È un nulla, si creda, un nulla rispetto a quel che stamane sarebbe potuto accadere, nella galleria del Piottino - territorio comunale di Faido frazione Osco - lungo la A2, direzione nord, dove una bisarca con targhe italiane della provincia di Frosinone ed al cui volante si trovava un 48enne cittadino italiano è andata a fuoco intorno alle ore 7.22, con rogo sviluppatosi e propagatosi dalla motrice al rimorchio (cause ancora ignote: surriscaldamento dei freni, avaria al propulsore, cortocircuito?) nel volgere di un paio di minuti. Ridotto a carcassa l'intero autoarticolato, inchiodatosi a distanza di circa 700 metri dal punto di accesso al “tunnel”; idem dicasi per il carico; nessun altro mezzo coinvolto; straordinaria l'efficienza dei Pompieri di Biasca che nell'arco di breve tempo hanno circoscritto l'incendio e provveduto ad estingere le fiamme.

In forza di esigenze sia operative sia di sicurezza, un tratto della A2 è rimasto chiuso sin verso le ore 13.20 verso sud (tra l'altro, con posticipo sensibile rispetto a precedente comunicazione da fonte ufficiale) ed intorno alle ore 15.00 verso nord tra lo svincolo per Quinto e quello per Faido, con deviazioni lungo la Cantonale - rapidamente intasatasi - per quanto riguarda il traffico leggero e blocco per i mezzi pesanti nelle aree di servizio e nelle aree di dosaggio; in un secondo tempo la circolazione era stata riportata sulla sola carreggiata “B”, con reindirizzamento e gestione dei flussi a due sensi di marcia. Nel frattempo le raccomandazioni circa l'utilizzo di percorsi alternativi, in particolare via A13 da Bellinzona-nord direzione San Bernardino essendo stato chiuso anche l'accesso alla galleria del San Gottardo al cui portale nord, direzione Ticino, si era formata una colonna lunga cinque chilometri ed era stato interdetto l'ingresso dallo svincolo di Göschenen-Casinotta (in immagine, la teoria dei camion all'uscita per Quinto, direzione nord, intorno alle ore 11.00).

Disagi temporanei sono destinati a manifestarsi per giorni, anche stanti le esigenze delle inchieste aperte: una di carattere tecnico a cura degli specialisti dell'Ufficio federale strade, l'altra - titolare il procuratore pubblico Antonio Perugini - di carattere penale ovvero su dinamica ed eventuali responsabilità nel rogo; incendio doloso l'ipotesi di reato. Del veicolo, nel frattempo posto sotto sequestro per le indagini di carattere tecnico e per accertamenti, è stato già ricostruito il percorso: dall'Italia al Ticino, dove era transitato iersera ed aveva fatto sosta per la notte, e prima dell'alba la ripartenza verso nord. Problemi, a quel momento, nessuno.

pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry