Karting / “Gran premio Locarno”, tre illustri... noti in trionfo

Karting / “Gran premio Locarno”, tre illustri... noti in trionfo
Non è mancata la pioggia, che già a questi livelli di competizione costituisce variabile interessante in quanto essa mette alla prova la duttilità e le qualità tecniche del pilota oltre alla sua costanza, alla sesta edizione del “Gran premio Locarno” di karting, ieri ovvero domenica 2 settembre, sulla pista di Locarno-Gambarogno frazione Magadino e per organizzazione dei responsabili del “Kart club Locarno” con sede in Gordola. Nomi stranoti a dominare la scena: in categoria 60 centimetri cubici minikart, successo - per il terzo anno consecutivo - di Aleks Jovic (piazza d'onore a Christian Canonica, terza moneta a Cedric Malk); tra i 100-125 centimetri cubici senza marce, affermazione di Philipp Hermann davanti a Max Urech ed a Marco Bellanca; nella categoria 125 centimetri cubici a sei marce, di nuovo il naso di Andrea Di Pietro a sopravanzare Mauro De Marchi (di rientro alle competizioni) e Sacha Derungs; per riscontro, nell'edizione 2017 dell'evento i titoli erano andati ad Aleks Jovic (ed anche in quel caso Cedric Malk aveva chiuso al terzo posto...) per la 60 centimetri cubici e ad Andrea Di Pietro per la 125 centimetri cubici a sei marce (per dire delle coincidenze, Sacha Derungs era giunto terzo...), mentre Philipp Hermann si era dovuto contentare del... secondo posto, nella 100-125 centimetri cubici senza marce, nella circostanza alle spalle di Alberto Franchini. Riconoscimenti speciali: “Premio motore X30” a Marco Bellanca; “Premio miglior giovane” (categoria senza marce) ad Alessio Barone; “Premi pole position Grotto du rii” a Christian Canonica (60 centimetri cubici minikart), Marco Prince (100-125 centimetri cubici senza marce) ed Andrea Di Pietro (125 centimetri cubici a sei marce).
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry