Truffe a ripetizione, 62enne italiano arrestato a Losone

Truffe a ripetizione, 62enne italiano arrestato a Losone
In Ticino non si sarebbe nemmeno dovuto trovare: su di lui, oltre ad una condanna (detenzione per 16 mesi) maturata nel maggio 2014 in Corte di assise correzionali, pendeva un divieto di entrata valido sino al febbraio 2022. Eppure era qui, e colpiva, con il solito sistema: cioè truffava chiunque gli venisse a tiro, soprattutto anziani, manifestando inesistenti difficoltà di varia natura o problemi di salute. Un 62enne cittadino italiano, residenza ufficiale non nota ma dimora (illegale) nel Sopraceneri centrooccidentale, è stato tratto in arresto lunedì 10 settembre - di oggi l'informativa da fonti di ministero pubblico, Polcantonale e Polcom Losone - in quanto sospettato di aver ripreso a mettere le mani nelle tasche altrui con una serie di trucchi tipici del delinquente consumato, a volte presentandosi anche sotto falso nome e puntando di principio a farsi prestare soldi destinati a non più tornare. Arresto su mandato di cattura; già convalidato il provvedimento restrittivo della libertà. Inchiesta nelle mani del sostituto procuratore generale Andrea Balerna e gestita da effettivi della Polcantonale (commissariato di Locarno). Ipotesi di reato: truffa per mestiere, entrata illegale, soggiorno illegale, furto. Numerose, a quanto risulta, le vittime dei raggiri; indagini sono in corso al fine di stabilire il raggio di azione del 62enne.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry