Editori e critici, Armando Dadò nelle parole di Goffredo Fofi

Editori e critici, Armando Dadò nelle parole di Goffredo Fofi
In comune hanno l'età - 81 anni; nacquero a distanza di cinque settimane l'uno dall'altro, nella primavera del 1937 - ed una vocazione martellante all'impegno di promuovere la cultura essendone produttori, mediatori e divulgatori e, tra l'altro, sapendo trarre da ciò la giusta mercede. Ospite e relatore dalla chiara impronta politica a sinistra, ma tra quelli che l'“establishment” della Sinistra culturalmente dichiaratasi egemone in Italia ha sempre mal sofferto o per nulla sopportato, sarà stasera a Lugano (Bibliocantonale, viale Carlo Cattaneo 6, “Sala Tami”) lo scrittore e critico letterario Goffredo Fofi, chiamato a spiegare il prodigio di un'impresa qual è e resta la “Armando Dadò editore” nella centralità del suo ideatore, ovvero Armando Dadò per l'appunto coetaneo di Goffredo Fofi. Nei fatti, una giusta celebrazione dell'attività svolta e già raccontata nel libro “I fatti della vita. Storia di un editore e di una casa editrice”, alla presenza di Armando Dadò. In ruolo di... voce narrante, su una tra le più recenti opere uscite dai tipi locarnesi ovvero “Amore e sacrificio. La vita di Emma Jung”, lo psichiatra e psicoterapeuta Carlo Calanchini. Inizio ore 18.00.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry