Calcio Dna / Basilea, mezzo passo falso. Thun unico “outsider”

Calcio Dna / Basilea, mezzo passo falso. Thun unico “outsider”
Non bastano al Basilea i 24'605 (meno qualche tifoso ospite) dal “Sankt Jakob-Park”, e tra di loro c'era anche Roger Federer che in varie situazioni di gioco avrebbe cavato fuori almeno uno sprazzo di fantasia a differenza degli attaccanti in rossoblù, per rimettere in circolo un po' di quel sangue che servirebbe per rilanciare la sfida allo Youngboys capolista nel calcio di Divisione nazionale A: su 10 lunghezze si ancorava lo scarto alla vigilia dell'11.o turno consumatosi oggi ed a quota 10 rimane il margine, avendo i renani concluso sull'1-1 interno con il NeuchâtelXamaxSerrières fanalino di coda (40.o, vantaggio siglato da Albian Ajeti; 52.o, pareggio di Raphaël Nuzzolo) in solo parziale risposta al 3-3 maturato ieri fra Zurigo e Youngboys. A trarre il massimo beneficio dagli altrui passi falsi resta il Thun (2-0 ieri a Lucerna); già detto del 3-1 con cui il Lugano si è liberato del San Gallo (vedasi in altra parte del giornale), per certi versi utile alla causa degli stessi bianconeri giunge lo 0-0 tra Sion e Grasshoppers Zurigo. La classifica: Youngboys 28 punti; Thun 18; Zurigo, Basilea 17; San Gallo 14; Lugano 13; Lucerna 12; Sion, Grasshoppers Zurigo 11; NeuchâtelXamaxSerrières 10.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry