Bancari e farmaceutici in spinta, lo “Swiss market index” va al bis

Bancari e farmaceutici in spinta, lo “Swiss market index” va al bis
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.49) Il cedimento secco del titolo “Geberit Ag” - meno 9.34 per cento al saldo dopo minimo prossimo al 12 per cento - quale unico fattore realmente distonico nel listino principale alla Borsa di Zurigo in seduta-fotocopia di quella precedente e con saldo su quota 8'854.28 punti (più 1.08 per cento) sullo “Swiss market index”; nel caso di specie, gli operatori sembrano aver recepito malissimo quanto espresso dalla trimestrale resa nota oggi dai vertici del gruppo - ramo impianti sanitari - con sede a RapperswilJona, sovrastimando la valenza del rallentamento nelle vendite (che viaggiano in ogni caso su incremento pari al 7.7 per cento su base annua, controvalore 2'370 milioni di franchi) rispetto a dati reali (la crescita sopraindicata, l'aumento del fatturato nella misura del 3.1 per cento, il “più 18.2” per cento nell'utile netto che supera ora i 492 milioni di franchi, e persino un margine rilevante sul cambio). Sul versante opposto, trainante ancora il valore “Roche holding Ag” (più 2.52 per cento) oltre i 240 franchi per azione, cioè a distanza di un quattro per cento dal “target” più prudenziale di quotazione; sulla scia “Novartis Ag”, che aggiunge quasi un punto al brillante cammino compiuto negli ultimi quattro mesi ossia da 73.66 ad 86.98 franchi (più 14 per cento circa) dopo massimo ad 87.22 franchi. In riemersione anche i bancari. Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.42; Ftse-Mib a Milano, meno 0.22; Ftse-100 a Londra, più 0.14; Cac-40 a Parigi, meno 0.22; Ibex-35 a Madrid, meno 0.17. Progressi fra lo 0.72 e lo 0.89 per cento sugli indici di riferimento a New York. Sempre in appoggio sui 114 centesimi di franco il cambio per un euro.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry