Calcio Dna / Rimonta riuscita, cedimento finale: Lugano senza gloria

Calcio Dna / Rimonta riuscita, cedimento finale: Lugano senza gloria
Quando si ha ragione, beh, si ha ragione ed è giusto che ti sia data ragione. E cioè: avendo Fabio Celestini allenatore del Lugano sostenuto di non essere disposto a firmare per il pareggio, oggi a Basilea hanno scelto di vincere (3-2) e dunque di confermare appieno la tesi del tecnico dei bianconeri, cui invece un punto avrebbe fatto comodo trovandosi ora la squadra con margine di sole cinque lunghezze sul terzetto di coda. Occasione sfiorata, in verità, contro la tendenza dell'incontro: sul 2-2 la situazione ancora a sei minuti dalla fine, dopo rimonta dallo 0-2 (11.o e 34.o, Kevin Bua; 51.o, autogoal di Ricky van Wolfswinkel; 79.o, Jonathan Sabbatini su rigore), e qui il goal del successo renano dal piede di Ricky van Wolfswinkel; in verità a saldo di una pressione manifesta, 25 conclusioni contro nove ovvero nove contro quattro nello specchio della porta avversaria, più un palo sul conto di Fabian Frei al 65.o. Gli altri risultati: Thun-NeuchâtelXamaxSerrières 2-2 (ieri); Grasshoppers Zurigo-Youngboys 0-3 (ieri); Lucerna-Zurigo 2-5 (oggi); Sion-San Gallo 0-1 (oggi). La classifica: Youngboys 34 punti; Basilea 23; Zurigo, San Gallo 20; Thun 19; Lugano 16; Lucerna 15; Sion, NeuchâtelXamaxSerrières, Grasshoppers Zurigo 11.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry