Zone di tranquillità, 45 luoghi sotto la lente della consultazione

Zone di tranquillità, 45 luoghi sotto la lente della consultazione
Sarà in consultazione sino a venerdì 1.o febbraio, nelle consuete sedi, il progetto cantonale legato alle cosiddette "zone di tranquillità", ossia aree di quiete per la selvaggina ed all'interno delle quali i mammiferi e gli uccelli selvatici risultino sufficientemente tutelati da disturbi quali sono quelli apportati dalle attività del tempo libero. Secondo esito dell'indagine svolta dai membri di un apposito gruppo di lavoro, 43 le aree di interesse sul territorio cantonale (una per gli uccelli di greto, otto per l'avifauna rupicola, 34 per la selvaggina) più le bandite federali al Campo Tencia ed alla Greina. Per quanto concerne i provvedimenti di protezione, in cinque zone di tranquillità sono ipotizzate limitazioni permanenti, mentre nelle altre sarebbero introdotte solo restrizioni per alcuni tempi specifici nel corso dell'anno (periodo invernale, periodo di bramito del cervo, periodo di nidificazione delle specie rupicole e di greto); in ragione della tutela dell'avifauna rupicola, in quattro casi sarebbero imposti divieti di apertura di nuove vie per l'arrampicata e, in generale, vengono proposti alcuni periodi in cui la pratica dell'arrampicata sportiva sarebbe vietata. Per informazioni consultare il sito InterNet dell'Amministrazione cantonae all'indirizzo www.ti.ch.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry