Bastardi inside / “Lega verde”, dove speranza è beata illusione

Bastardi inside / “Lega verde”, dove speranza è beata illusione
Fosse un titolo di quotidiano elettronico, lo si definirebbe “acchiappaclick”. Trattandosi dell'ennesimo esperimento politico (per Werner Nussbaumer - nella foto - trattasi della 10.a o dell'11.a casacca nell'arco di otto lustri) in approccio alle Cantonali, senza mezzi termini s'ha da dire che spiace oltremodo la scelta di un marchio altrui per la neocostituita “Lega verde” che stamane si è allineata in competizione, schierandosi per l'appunto dietro al noto medico di Gravesano e cavando fuori una pattuglia di aspiranti nientemeno che al seggio in Consiglio di Stato con Xenia Peran, Stefano Caligari, Dimitri Bimbi e Gianluca Cammarata. Previsione non diversa da quella che si formulò tempo addietro per altra Lega, ed era la “Lega sud” poi naufragata sia alle urne sia davanti alla magistratura: 200 schede se ci sarà il consenso compatto dei familiari e degli amici, e vediamo difficile - anche con tutto il “panachage” di questo mondo - il raggiungimento della quota utile per il recupero della quota di iscrizione alla tornata elettorale. Poi ci sbaglieremo, per carità: per eccesso di stima...
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry