Mediterraneo e Vicino Oriente, nuovo ciclo di incontri all'Usi

Mediterraneo e Vicino Oriente, nuovo ciclo di incontri all'Usi
A partire da giovedì 7 febbraio, nella consueta sede del “Campus Usi” in Lugano (auditorio, via Giuseppe Buffi 13), il nuovo ciclo di incontri dedicato all'analisi ed al dibattito sul presente e sul futuro dell'area Mediterraneo-Vicino Oriente. Filo conduttore delle conferenze sarà “Uscire dal caos. Configurazioni geopolitiche e culturali”, organizzazione sotto l'egida della “Mem freethinking platform” diretta da Gilles Kepel al titolo della cui ultima opera è ispirato il tema del seminario. A Carla Del Ponte, già membro (2011-2017) di una commissione internazionale dell'Alto commissariato delle Nazioni unite, il compito di inaugurare gli appuntamenti con la presentazione (per l'appunto giovedì 7 febbraio. Unico appuntamento in lingua italiana, gli altri saranno tenuti in lingua francese) del libro “Gli impuniti”, da lei dedicato ai crimini della guerra in Siria. Le altre date: giovedì 21 febbraio, “Sortir du chaos: les crises en Méditerranée et au Moyen-Orient” (Gilles Kepel); giovedì 7 marzo, “Déstruction, conservation, transmission du patrimoine dans la région Mem” (Yves Ubelmann); giovedì 28 marzo, “Sortir du chaos: des Printemps arabes au Califat jihadiste” (Gilles Kepel); giovedì 11 aprile, “Sortir du chaos: après “Daesh” entre désagrégation et recomposition” (Gilles Kepel); giovedì 18 aprile, “Méditerranée: frontières à la dérive” (Camille Schmoll); giovedì 9 maggio, “La naissance du premier califat de l’Islam: une tragédie moderne” (Hela Ouardi); giovedì 23 maggio, “Sortir du chaos: l’enjeu planétaire de la bataille du Levant” (Gilles Kepel). Tutte le conferenze avranno inizio alle ore 18.30.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry