Borse europee, tempesta placata ma umore ancora grigio

Borse europee, tempesta placata ma umore ancora grigio
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.31) Si attesta su una perdita inferiore alla mezza figura (meno 0.37 per cento a quota 9'002.86 punti grazie a minimo recupero nell'ultimo quarto d'ora delle contrattazioni), e dunque sui residui dello scossone avvertito nel pomeriggio di ieri in analogia con quanto stava accadendo nelle altre piazze europee, lo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo in giornata sin dall'avvio caratterizzata dalla penuria di liquidità, attestazione questa di una fondamentale prudenza da parte degli operatori che, in generale, sembrano aver accolto con un certo scetticismo alcune valutazioni giunte nelle scorse ore da Bruxelles circa la frenata nell'economia europea. Ai dati, “Roche holding Ag” capofila di listino con progresso pari allo 0.68 per cento; in retroguardia i bancari, “Julius Bär Gruppe” sulla coda (meno 3.03) dopo aver spiccato come titolo-guida al saldo della seduta precedente. Fuori dal contesto principale, calo superiore al 30 per cento per il valore “Leoni Ag” sulla notizia dell'apertura di un'inchiesta per sospetto “insider trading”. Dalle altre sedi primarie di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, meno 1.03; Ftse-Mib a Milano, meno 0.65; Ftse-100 a Londra, meno 0.32; Cac-40 a Parigi, meno 0.47; Ibex-35 a Madrid, meno 0.93. New York al ribasso su tutti gli indici primari, con rebbi della forchetta tra lo 0.63 e l'1.05 per cento. Flessione sino a 113.2 centesimi di franco nel cambio per un euro.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry