Chiasso, cocaina a bordo di un “Flixbus”. Ma il padrone non c'è...

Chiasso, cocaina a bordo di un “Flixbus”. Ma il padrone non c'è...
Dove la merce fosse salita a bordo del bus (si immaginano i sorrisetti, perché un panetto di droga non ha gambe; ma un padrone non è stato trovato...), ancora non si sa ma potrebbe anche essere che una manina si sia intrufolata ancora alla partenza, in Belgio; quanto alla destinazione, lecito l'immaginare che valesse l'una o l'altra delle tappe a venire su suolo italiano. Sta di fatto che quegli stupefacenti, cocaina e d'ottimo grado quanto a purezza secondo prima rilevazione, nelle mani del destinatario non giungeranno mai: il blocco, del peso di circa 1.2 chilogrammi, è stato intercettato e sequestrato nelle scorse ore da operatori della Guardia italiana di finanza al valico di Chiasso-Brogeda. Decisiva la collaborazione di un cane antidroga, nome “Gaby”, capace di entrare in... classifica marcatori alla prima presenza in campionato, trattandosi in effetti di un elemento neoarrivato a rinforzo e che si è decisamente ben ambientato: naso puntato verso un “Flixbus” al transito fra Ticino ed Italia, obiettivo il vano del bagagliaio, annusata verso una borsa priva di etichetta di riferimento ma dagli effluvi a sospetta copertura, non potendosi credere che quantità rilevanti di ammoniaca si concentrino dapprima e si spandano poi per mera casualità. La merce, al pari degli altri oggetti presenti nel borsone, è stata posta sotto sequestro; dopo controllo, i passeggeri sono stati autorizzati a proseguire.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry